Mi presento!

Spesso non è chiaro di cosa si occupi chi fa consulenza informatica.

Sono Emiliano Monacis, dopo più di 16 anni di lavoro nell’ambito informatico offro differenti servizi, dalla semplice assistenza tecnica e consulenza, alla gestione del vostro sistema Informatico come Responsabile ITC. Mi avvalgo di fornitori affidabili e professionali, oltre ad aver maturato negli anni conoscenze che abbracciano diversi ambiti sia gestionali che sistemistici.

Fare il Consulente informatico è un nuovo modo di gestire il reparto ITC nelle PMI, fornendo un servizio qualificato e puntuale, ottimizzato per essere funzionale agli obiettivi della società che ne fa uso.
Il Consulente Informatico è l’interfaccia tra il mercato e l’azienda, colui che può meglio percepire le esigenze della società e trovare sul mercato i migliori fornitori per la loro realizzazione, oltre che consigliare la Dirigenza/Centro decisionale su come realizzare i propri progetti.

Il consulente informatico inoltre, è colui che porta avanti i progetti fino al loro completamento, controllando che effettivamente tutto quello che si prospettava all’inizio venga fatto nel miglior modo possibile, nel più breve tempo possibile e limitando i costi.

Ma quali benefici comporta l’impiego della figura esterna del Consulente informatico, rispetto all’avvalersi di personale interno?

  • Avere a disposizione sempre un professionista di fiducia disponibile per qualsiasi problema;
  • Avere a disposizione sempre una persona esperta, costantemente aggiornata sia per la risoluzione delle molteplici problematiche che le varie aziende gli presentano, sia per una doverosa e continua verifica delle leggi e delle disposizioni riguardanti la sicurezza dei dati;
  • Nessuna spesa fissa (stipendio) ma una spesa dinamica e commisurata agli ambiti di consulenza e ai progetti che vengono affidati;
  • Avere la certezza di scegliere i prodotti migliori in base alle necessità e alla disponibilità economica del cliente (nessuna percentuale da software house e fornitori);
  • Diminuzione dei costi globali;
  • Certezza di avere assistenza immediata e altamente qualificata;
  • Avere a disposizione una persona che conosce l’azienda e che la vive come se ne facesse parte (maggiore coinvolgimento, non solo un fornitore).

Inoltre, dal 2007 il Garante della privacy ha dettato delle linee guida rispetto al cosiddetto Amministratore di Sistema, il che implica avere una persona di fiducia e con provata esperienza che può essere identificata anche in un collaboratore esterno come si evince dal sito dello stesso Garante:http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/1577499. Il Consulente informatico, oltre a poter soddisfare i requisiti della figura di Amministratore di Sistema, può verificare se la persona che è stata designata internamente ha le caratteristiche richieste per svolgere quel ruolo.

Perché non provare?

La Passione, questo è quello che spinge le persone verso qualcosa, crea una strada che porta a ciò che veramente si sente come il proprio appagamento ed è questo che mi ha spinto ad intraprendere il percorso che da oltre 16 anni mi ha formato come professionista Informatico, da principio come Sistemista, per poi portarmi ad essere un Amministratore di Rete e Responsabile IT, prima di diventare Consulente Informatico.